Lumosity: una scorciatoia per diventare più intelligenti

logo luminosity

Quest’oggi parlerò di una cosa un pochino diversa dal solito: non tratterò difatti di una tecnica per sfruttare la mente come faccio le altre volte, ma vorrei introdurre a tutti voi un sito internet che sono sicuro farà la felicità di tutti i miei (pochi) lettori: Lumosity.

Di cosa si tratta? È un programma online (disponibile sia in italiano che in inglese) che permette di allenare il cervello con degli esercizi mirati e sviluppati grazia all’aiuto dell’università di Stanford (che, si sa, è all’avanguardia per quanto riguarda la ricerca e l’interazione con gli utenti, vedasi il progetto folding@home). Come spesso accade la controparte anglofona è strutturata in maniera migliore rispetto alla versione localizzata, quindi se masticate l’inglese vi consiglio caldamente di utilizzare quella (anche perché conoscere la lingua è un imperativo al giorno d’oggi, non più un’opzione). Se parlate solo l’italiano, comunque, non disperate: gli esercizi sono sempre gli stessi e mancano giusto alcune opzioni.

Sul sito è spiegato tutto in parole molto semplici: il cervello funziona proprio come un muscolo, ed esercitarlo costantemente consentirà di migliorarne le prestazioni passo dopo passo. Così come si va in palestra per curare il corpo, è quindi necessario scoprire alcuni esercizi per curare nello stesso modo la mente. Lumosity contiene per l’appunto oltre trenta esercizi del genere, organizzati per tipologia e con un programma giornaliero: ogni giorno vi dirà quali sono gli esercizi quotidiani che dovrete fare, di difficoltà crescente, per mantenere la vostra mente sempre attiva.

Purtroppo però il programma non è gratuito, e richiede un’iscrizione mensile o annuale per poter godere di tutte le funzionalità. Ne vale la pena? Dipende, per me sì ed entro breve completerò l’iscrizione (eh già, ho usufruito di qualche giorno di prova gratuita e basta, non lo conosco da anni ed anni). Se volete qualcosa di gratuito e in italiano, beh, avete questo blog! 😉 Ho già parlato di come allenare la creatività, ed entro breve amplierò l’argomento con altri post in proposito, quindi se non l’avete già fatto iscrivetevi ai feed RSS o chiedete di ricevere gli aggiornamenti via e-mail (box in alto a destra della pagina). 🙂

Alla prossima!